Finalmente Bertone e’ stato sostituito

Finalmente il Card. Tarcisio Bertone e’stato sostituito! Questo attendevano i moltissimi che, nel popolo di Dio e nelle strutture ecclesiastiche, hanno a cuore ilruolo universale della Chiesa e la sua funzione evangelizzatrice.
La sua gestione della Segreteria di Stato e’stata da sempre all’insegna dell’accentuazione del dispotismo interno e della debole e unilaterale amministrazione dei rapporti internazionali.
Bertone e’ stato poi al centro degli scandali di diverso genere che hanno infangato il Vaticano. Egli e’ stato un supporto negativo per un Papa gia’di per se’ dalle scarse capacita’di gestione e dalle scarse attitudini ad un approccio pastorale ai problemi della Chiesa. Egli ha cosi’ contribuito alla crisi del pontificato di Benedetto XVI.
Per quanto riguarda il nostro paese il suo tentativo di fare politica in prima persona e’stato di fatto, finalizzato ad un appoggio al centrodestra senza “se” e senza “ma” , che e’, in parte, venuto meno solo per la forza dei fatti. I suoi interventiin situazioni particolari (Universita’ Cattolica, strutture sanitarie…) so, no stati arroganti e si sono rivelati, col tempo, fallimentari.
Abbiamo fiducia nel nuovo Segretario di Stato Pietro Parolin perche’ sicuramente ricevera’ da papa Francesco il mandato, che e’ stato quello del Conclave, di contribuire a mettere ordine nel centro della Chiesa e di superare per sempre l’eurocentrismo.
Speriamo anche che egli sappia sollecitare l’apertura a tutte le forme di organizzazione dal basso del Popolo di Dio.

NOI SIAMO CHIESA

ROMA, 1 settembre 2013

Questa voce è stata pubblicata in Documenti NSC, Fede e Persone Omosessuali. Contrassegna il permalink.

One Response to Finalmente Bertone e’ stato sostituito

  1. angius scrive:

    Siamo solo all’inizio, la strada e lunga e difficile, le forze che si opporranno al cambiamento daranno battaglia, ma nella coscienza della maggioranza dei credenti c’è la consapevolezza che il cambiamento è vitale e la conservazione esiziale. Speriamo nel buon Dio e nel frattempo appoggiamo in tutte le sedi Papa Francesco.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.