Il movimento We Are Church sui fatti di Capitol Hill dice che troppi cattolici americani hanno appoggiato Trump contro il Vangelo

Comunicato stampa

I cattolici e l’assalto a Capitol Hill degli Stati Uniti 

La Chiesa cattolica dovrebbe essere un esempio per il mondo nel promuovere la giustizia, l’uguaglianza e la pace – ma non lo è.

Sotto la presidenza di Trump in quattro anni abbiamo visto gli Stati Uniti passare dall’essere leader del mondo libero e democratico nel rispettosi di  tutti i popoli all’essersi  rivolti verso i problemi interni e solo nell’interesse di una parte dei propri cittadini. Circa il 50% dei cattolici (incluso il Cardinale Dolan di New York) ha sostenuto il Presidente Trump, in parte a causa del suo programma Pro Life e Anti LGBTQ, trascurando di sostenere la vita e la dignità dei poveri e delle persone vulnerabili.

Come Popolo di Dio, riaffermiamo il nostro impegno per i valori evangelici della non violenza e dell’amore per il prossimo e preghiamo perché dopo  la violenza che si è consumata nella festa dell’Epifania nasca  una nuova epifania – in cui la Comunità cattolica si impegnerà  con sempre maggiore diligenza a  diventare la comunità degli operatori per la giustizia  a cui sono chiamati dal loro  battesimo.

La Chiesa cattolica ha urgente bisogno di riforme in modo da promuovere la giustizia, l’uguaglianza e la pace nel mondo. Le attuali strutture gerarchiche sono più adatte a un esercito che a un’organizzazione cristiana. La sua struttura clericale e monarchica deve cambiare per poter includere donne e  laici nel suo  processo decisionale a tutti i livelli. Altrimenti l’insegnamento cattolico sulle importanti questioni del mondo,  come quelle dell’ambiente e della giustizia sociale, non sarà considerato.

INTERNATIONAL MOVEMENT WE ARE CHURCH

Roma, 10 gennaio 2021

International Movement We Are Church

Catholics and the Storming of the U.S. Capitol  

10 January 2021 The Catholic Church should be an example to the world in promoting justice, equality and peace – but it is not.

Under President Trump in 4 years we have seen the U.S.A. switch from being a leader of the democratic free world with respect for all peoples to being inward looking and with respect for only some of its own people. Some 50% of Catholics (including Cardinal Dolan of New York) supported President Trump, in part because of his Pro Life and Anti LGBTQ agenda, ahead of upholding the lives and dignity of the poor and vulnerable.

As a people of faith, we reaffirm our commitment to Gospel values of non-violence and love of neighbour and we pray that the violence that unfolded on the Feast of the Epiphany will yield a new epiphany – where the Catholic community will work with ever more diligence to become the community of justice-makers that our baptisms call us to.

The Catholic Church is in urgent need of reform to set an example for justice, equality and peace in the world. The current hierarchical structures are more appropriate to an army than a Christian organisation. The monarchical clerical structure must change to include lay women and men in decision making at all levels. Otherwise  Catholic teaching on important global issues like the environment and social justice will not be accepted.

Colm Holmes

Chair, We Are Church International

colmholmes2020@gmail.com

M  +353 86 606 3636

www.we-are-church.org

We Are Church International (WAC) founded in Rome in 1996, is a global coalition of national church reform groups. It is committed to the renewal of the Roman Catholic Church based on the Second Vatican Council (1962-1965) and the theological spirit developed from it.

Questa voce è stata pubblicata in Documenti NSC. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.